Home Staging Napoli

Prende sempre più piede anche in Italia la tecnica di “mettere in scena la casa” per dare risalto alle potenzialità dell’abitazione, aumentarne il valore e agevolarne la vendita.

 

Si dice sempre che la prima impressione è quella che conta. Devi sapere che il cliente che visita la tua casa, fin dai primi istanti della visita, inizia a provare delle emozioni.

Comincia fin da subito ad immaginare la sua vita tra quelle mura, nella sua mente sogna i momenti che trascorrerà insieme alla famiglia, alle serate di festa con gli amici e ai weekend di relax che vi vivrà, ma alla fine – si sa – comprerà ciò che vede e non ciò che immagina.

Per questo il tuo consulente immobiliare ti consiglia di tenere la casa in ordine, di aprire sempre le tende per renderla luminosa e di mettere in evidenza tutti i plus della tua casa.

Questi piccoli accorgimenti possono portare più velocemente il cliente acquirente a fare una concreta proposta d’acquisto per il tuo immobile.

A volte però, la casa che vuoi vendere non è arredata oppure presenta solo un arredamento parziale e antiquato e allora è consigliabile apportare delle migliorie per rendere più appeal il tuo immobile.
Ma cosa fare? Non sei un arredatore e nemmeno un architetto. Non hai di certo il tempo da dedicare a fare dei piccoli lavori e ti domandi perché dovresti investire nell’acquisto di arredi per una casa che non vedi l’ora di vendere.

Ed è allora che ti rendi conto di aver bisogno di un aiuto esterno.
Ma a chi puoi rivolgerti? Inizi a cercare in internet e ti imbatti nella descrizione di una figura professionale forse a te ignota: quella dell’home stager.
 

 

Affidandoti ad un consulente immobiliare RE/MAX ottieni il servizio home staging

Ora ti spiegherò in cosa consiste l’intervento che l’home stager può apportare alla tua casa in 4 semplici mosse.

  1. Il primo obiettivo è quello di far apparire la tua casa più spaziosa, e allora bisogna sgomberare l’appartamento da tutto ciò che è superfluo.
  2. Il secondo step è quello di de-personalizzare l’immobile. A differenza infatti degli architetti o dei designer che cercano di personalizzare gli ambienti di un immobile in funzione dei desideri del proprietario dell’appartamento rendendoli unici, l’home stager deve rendere la casa il più neutra possibile per attrarre il maggior numero di potenziali acquirenti.
  3. De-personalizzare però non vuole dire rendere un ambiente asettico, anzi. Questi professionisti infatti sono in grado di abbellire la casa, studiando la corretta disposizione dei mobili, la cromia più appropriata per tende, tappeti e pareti e lavorando sull’inserimento degli accessori più giusti per valorizzare l’appartamento.
  4. Ed alla fine non si occupa anche di effettuare una pulizia e un riordino totale, perché si sa una casa che brilla fa brillare anche gli occhi di chi la guarda.

 

Ecco perché affidarsi ad un professionista è sempre una scelta vincente, anche quando ad aver bisogno di un piccolo ritocco è la tua casa in vendita.

La tua casa merita di più! Contattami per una prima consulenza gratuita.

Open chat
Scrivi su Whatsapp